Biscotti (alcuni anche un po’ troppo cotti :P) intinti nel cioccolato

Per fare questi biscotti, la ricetta è semplice e veloce, almeno quella base di partenza; poi diciamo che per la copertura con il cioccolato, ci vuole di armarsi di pazienza: tra farlo e aspettare che si rapprenda…insomma, una ricetta che metterà alla prova le vostre abilità culinarie e caratteriali eheheh.

Ingredienti:

– 250 gr di farina

– 1 uovo

– 100 gr di zucchero (ho usato quello di canna)

– 150 gr di margarina (forse ne ho messa anche un po’ meno)

– una bustina di vanillina

– mezza bustina di lievito

– ho aggiunto anche un etto di nocciole grattugiate.

– cioccolato fondente (ne ho sciolto 100 gr, ma non li ho intinti tutti)

Preparazione:

In una terrina mettete l’uovo intero e lo sbattete con lo zucchero e la bustina di vanillina. Poi aggiungete un po’ di farina, e la margarina (fatta sciogliere precedentemente in un tegamino). (Se volete aggiungere anche voi le nocciole grattugiate, versatele adesso). Continuate a versare tutta la farina e mescolate bene. Quando l’impasto diventa abbastanza consistente continuate con le mani. Formate una conchetta e metteteci all’interno la mezza bustina di lievito, e poi continuate a maneggiare l’impasto in modo che si mescoli in maniera omogenea dovunque.

Stendete su un ripiano o una spianatoia il vostro impasto, tagliatelo con degli stampini o con un coltello e poi appoggiate i biscotti su una leccarda (panelibrienuvole docet 😉 ) ricoperta da carta forno e cuocete per una decina di minuti a 180°. A seconda dei forni, può darsi che impieghino anche meno tempo, ogni tanto buttateci un occhio e guardate quando prendono il colore dorato, quello è il momento giusto di toglierli dal forno. (Alcuni dei miei, per esempio, che erano venuti un pochino più bassi, si sono dorati un po’ troppo…vedi foto…ma erano buoni lo stesso! :D)

Una volta cotti, lasciateli freddare.

Nel frattempo sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e intingetevi, poi,  un pezzo di biscotto per volta…a me il cioccolato è venuto particolarmente denso, quindi quando li tiravo fuori, erano ricoperti da mezzo centimetro di cioccolato. Aiutatevi, pertanto, con un coltello o una spatolina a togliere l’eccesso, (va bene, sì, non sono venuti belli né ordinati lo stesso, ma il sapore è quello che conta no?) anche perchè, ok, il cioccolato è buonissimo e più ce n’è meglio è, ma più alto è lo strato di cioccolato, più tempo ci vorrà a farlo rapprendere…appiccicandosi inevitabilmente agli altri biscotti, alla carta forno, dovunque!

Una volta che li ho intinti li ho riappoggiati sulla carta forno e li ho lasciati dormire lì tutta la notte. La mattina alcuni erano rappresi, altri no…non so, forse esiste un metodo migliore, ma lo devo scoprire…con molta pazienza! 😀

tris bis

Annunci

Biscotti nocciole e cannella

Molto ben colpita dal sapore di alcuni biscotti che un’amica mi aveva fatto assaggiare l’anno scorso sotto Natale, ho voluto provare a ricrearli…non sono proprio uguali-uguali (quelli erano tedeschi ed erano più scuri, forse c’era del cioccolato nell’impasto, dato che erano marroni, mentre i miei sono venuti piuttosto chiari), ma direi che come primo tentativo ci siamo, il sapore è buono e anche in famiglia sono piaciuti, quindi incasso il punto e vado or ora a elencarvi gli ingredienti. 😉

Dopo una ricerca su vari siti e blog, sono giunta alla conclusione che potevo provare ad apportare qualche modifica alla mia ricetta di biscotti tradizionali, pertanto li ho fatti così:

INGREDIENTI:

– 250 gr. di farina

– 80 gr. di zucchero di canna

– 1 uovo

– 125 gr di margarina (volendo potete metterne anche un po’ meno)

– 100 gr di nocciole (meglio tritate a farina, ma vanno bene anche in granella molto fine)

– mezzo cucchiaino (io l’ho messo scarso, dato che non volevo che la cannella prevalesse troppo, e infatti non ci si sente molto, quindi regolatevi se volete un sapore di cannella più deciso)

– mezza bustina di lievito per dolci

PREPARAZIONE:

In una terrina mescolate farina e zucchero, ponete al centro l’uovo e iniziate a impastare. Aggiungete poi la margarina leggermente scaldata (che diventa cremosa quasi liquida) e aggiungete anche la farina di nocciole e la cannella. Continuate a impastare bene e quando prende consistenza, abbandonate pure la forchetta e continuate con le mani. Alla fine quando avrete già ottenuto un panetto, create nel mezzo una conchetta, versateci il lievito in polvere e maneggiate ben bene la vostra palla biscottosa affinchè il lievito si distribuisca bene dappertutto.

Se volete, a questo punto potete far riposare il tutto in frigo per  una ventina di minuti, perchè così si amalgama meglio e assume una consistenza migliore per esser stesa senza rompersi, ma ieri siccome mi si era fatto tardi, devo esser sincera, ho tenuto l’impasto giusto un attimo, e comunque, non è andata male, si è steso piuttosto bene ugualmente.

A questo punto, su una spianatoia stendete la vostra pallina e con degli stampini create i vostri biscotti…per chi vuol fare veloce, può anche tagliarli a quadrettoni con un coltello o con una rotellina tagliapasta. Una volta formati li disponete su una teglia (o per meglio usare un tecnicismo, una leccarda, come direbbe la mia amica panelibrienuvole 🙂 ) coperta di cartaforno e mettete a cuocere per una decina di minuti in forno a 180°. Appena sfornati, lasciateli freddare per poterne assaporare meglio le proprietà e gustate i vostri biscotti come meglio volete, buon appetito! 😛

P.s. se riesco a immortalarli prima che finiscano, magari aggiungo anche una foto!

Ce l’ho fatta…ecco le foto! Diciamo che l’immagine non rende giustizia al sapore: durante la cottura, infatti, alcuni si sono un po’ rattrappiti (notare l’ala piegata dell’angelo e le punte più cotte dell’alberino), e se è vero che “anche l’occhio vuole la sua parte” posso affermare che stavolta va meglio alla parte della lingua! 😀

biscot

Senza nome-True Color-01

Frascafriscotti [o biscotti, che dir si voglia ;) ]

Ieri pomeriggio, complice anche il tempo un po’ grigio, ho preso i miei arnesi e mi sono dedicata alla cucina.

Preparare i dolci è un’attività che mi piace davvero un sacco, e la trovo anche rilassante, così, dato che da diverso tempo non riproponevo in casa i biscotti, ecco che mi sono messa a pasticciare. La preparazione materiale è stata da me eseguita, mentre per la disposizione sulla teglia, mi ha dato una mano la mamma, visto che era in cucina anche lei, così facevamo prima a sbrogliare la spianatoia per stendere la pasta per la mandata successiva.

Ricetta: (con questa dose vengono più o meno quattro teglie di biscotti)

– 500 gr di farina ( a questa quantità ne va aggiunta un’ po’ di più quando si stende la pasta, perchè il composto viene piuttosto morbido, ma non deve appiccicare né alle mani, né alla spianatoia)

– 250 gr di margarina

– 2 uova

-130 gr di zucchero  (non mi piacciono eccessivamente dolci, ma se volete potete aggiungerlo di più a vostro gusto)

– 1 bustina di vanillina

– 1 bustina di lievito.

Preparazione:

In una terrina sbattere le uova con lo zucchero, poi aggiungere un po’ di farina, e la margarina precedentemente sciolta. Finire di aggiungere la farina. A impasto ultimato unire la bustina di vanillina, maneggiare bene il composto di modo che si sparga bene, e poi quella di lievito, e continuare a maneggiare energicamente, fintanto che il lievito si sarà amalgamato bene all’impasto.

(Se si preferisce si può  lasciare riposare  l’impasto in frigo per 15-30 minuti, che agevola un po’ la stesura della pasta, ma è possibile anche iniziare a spianarla subito).

Prendere una porzione di impasto, stenderla, tagliarla con gli stampini di diverse forme, e poi adagiare i biscotti su una teglia ricoperta di carta forno. Infornare per 10-15 minuti (devono diventare appena dorati) a 180°.

Appena si sono raffreddati sono pronti per le vostre merende, spuntini, o momenti dolci! 🙂

P.s. Se volete prima di stendere l’impasto si può aggiungere (maneggiando bene l’impasto per far sì che risulti omogeneo) del cacao in polvere, così verranno al sapore di cioccolato. Io ieri ne ho fatti alcuni con cacao e riso soffiato, sono stati un esperimento, ma devo dire che sono venuti buoni, quindi riproponibili anche in futuro! 🙂

P1110210

La foto è a  scopo puramente illustrativo 😀