Venerdì del libro – Fai bei sogni di M. Gramellini

Un saluto a tutti e ben collegati al Venerdì del libro, la rubrica ideata da Paola, a cui saltuariamente partecipo anche io.

Il libro di questo venerdì, oramai quasi agli sgoccioli, è Fai bei sogni di Massimo Gramellini, un romanzo bello, di sicuro non leggero né spensierato, ma anche molto profondo.

Ci ho messoFaibeisogni un po’ a realizzare che il suddetto romanzo fosse un libro autobiografico, o almeno, non conoscendo il passato dell’autore, non ho subito pensato che fosse proprio la sua storia quella che stava raccontando, l’ho capito solamente a un certo punto.

La morte di una madre, soprattutto in età infantile, è sempre un atto traumatico, duro da accettare e da affrontare, e spesso, può lasciare delle ferite aperte, delle voragini dentro da ricucite, dei problemi da riconoscere e risolvere, oltre che una serie di interrogativi grandi e piccoli.

Il giornalista, nel libro, racconta la sua storia a partire da quella notte in cui la madre è morta e con semplicità, onestà e tenerezza scrive di luci e ombre della sua vita, dei suoi problemi, della sua difficoltà a gestire alcune relazioni, della sua direzione da scoprire e percorrere, e dell’apparente quiete che sembra raggiungere finchè non viene a conoscenza, dopo quarant’anni, della verità dei fatti. Una verità con la quale deve fare i conti ancora una volta, che lo porta a rivalutare certe figure e a fare considerazioni fin troppo razionali, forse dettate ancora una volta da quel suo animo di bambino ferito. Quelle stesse ferite causate da azioni che poi, grazie alla vicinanza della sua compagna, riesce una volta per tutte a perdonare abbandonando così il pesante fardello.

Fai bei sogni è, come dice l’autore stesso, un libro che racconta di eventi autobiografici tristi, che poteva andare incontro al rischio e la paura di spettacolarizzare il tutto, o di cadere nel pietismo, ma l’intento di Gramellini, ammette che non è stato tanto quello di creare clamore attorno a questo aspetto della sua vita, quanto quello di condividere la sua storia per aiutare persone che, come lui, hanno vissuto un dramma e devono riuscire a vincerlo per riconquistare una vita più serena, senza trascinarsi dietro lo spettro di ciò che è stato.

Trovo che il libro sia scritto con una forte sensibilità e onestà, l’autore mette tutto nero su bianco, rivelando tanto gli errori, le sensazioni provate, ma anche le riflessioni e le consapevolezze acquisite, che poi lo portano anche ad essere preso come un punto di riferimento e di conforto da parte di alcune persone che nel tempo si sono rivolte a lui, scrivendo alla rubrica da lui tenuta su un famoso quotidiano, per cercare di superare i propri traumi e sofferenze.

Un libro indubbiamente dal sottofondo triste, ma anche toccante e bello da leggere.

Incontri di carta“: Avevo già letto un libro di Gramellini, recensito qui, e mi era molto piaciuto il suo stile, così da tempo volevo leggere anche questo. Una volta che mi è passato sotto gli occhi in offerta non me lo sono fatta sfuggire, così l’ho scaricato, letto, sottolineato…insomma mi è piaciuto e ve lo consiglio.

Info: Titolo – Fai bei sogni; Autore – Massimo Gramellini; Editore – Longanesi; Pagine – 216; Prezzo – 9,99 (edizione digitale, ma mi pare che in offerta costasse 2,99)

Buone letture a tutti! 🙂

Annunci

3 pensieri su “Venerdì del libro – Fai bei sogni di M. Gramellini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...