Sorprese

Ah le sorprese! Quanto mi piacciono! Mi è sempre piaciuto farle e organizzarle quanto riceverle! Non è detto che debbano essere cose sensazionali, di chissà quale portata, ma anche semplici gesti, cose piccole, ma che nella loro inaspettatezza rendono felici e riempiono il cuore.

Mi ricordo tre anni fa, in questo periodo fervevano i preparativi per il matrimonio di mia sorella, e la mia testa ribolliva di idee, di cose da fare e di sorprese da organizzare…mi ricordo la festa a sorpresa, dove avevo invitato a sua insaputa le sue amiche, il cd con le foto sue e del suo futuro marito che racchiudevano la loro storia da piccoli fino ai giorni dei preparativi che avevamo visto tutti insieme poche sere prima dell’evento, le locandine famose di film con le loro facce attaccate nella sala da pranzo del ristorante solo per citarne alcune.

Mi piace tanto pensare che qualcosa possa far piacere a qualcuno o che a mia volta, qualcuno possa aver pensato a me, a un piccolo gesto da fare nei miei confronti, che mi possa stupire e rendere ancora più felice. Le sorprese, come i regali da scartare, quelli che non si sa cosa contengano al loro interno, ma che vengono fatti con affetto, sono la mia passione. Racchiudono le migliori intenzioni, poi, non è detto che sempre abbiano l’esito sperato, ma di sicuro, quando si fanno con il cuore, qualche esito positivo lo porteranno.

Viva le sorprese, viva lo stupore, viva la felicità, viva la gioia, viva la preparazione che c’è dietro, viva quelle scintille che si accendono nella mente di chi le fa e negli occhi di chi le riceve!

P.s. stasera viene a cena da noi mia sorella, e c’è in ballo una piccola sorpresa 🙂