Biscotti natalizi alle nocciole e cannella

Natale, e il periodo che lo accompagna, non so bene perchè, ma si abbina a meraviglia con i biscotti di ogni tipo, e questi che oggi vi propongo, hanno un profumo e un aroma che si ci sta benissimo con il Natale, il calduccio, le bevande calde, gli aromi speziati…sono deliziosi!

Ingredienti:

  • 250 gr di farina (io ho fatto metà di tipo 1 e metà di tipo 0)
  • 120 gr di nocciole tritate
  • 1 uovo (di galline felici 🙂 )
  • 1 bustina di vanillina
  • 100 gr di margarina
  • 100 gr di zucchero (ho usato 50 gr di zucchero di canna a velo e 50 gr di zucchero di canna normale)
  • un cucchiaio di fecola
  • una spruzzatina di limone
  • mezza bustina di lievito

Procedimento:

In una ciotola, mettete l’uovo, e iniziate a sbattere con i due tipi di zucchero e la spruzzata di limone (basta uno spicchietto). Poi, mescolando bene, aggiungete la margarina e a pioggia seguite versando tutti gli ingredienti in polvere, ovvero, le nocciole tritate finemente, la bustina di vanillina, il cucchiaio di fecola, la farina e la mezza bustina di lievito.

Create una palletta d’impasto, se sentite che è ancora troppo molle e appiccicoso, aggiugete pure un po’ di farina.

Fate riposare il vostro panetto in una ciotola in frigo, bastano una trentina di minuti, ma se ci rimane anche un po’ di più non succede niente, l’impasto diventa solo un po’ più duro, ma una volta riportato a temperatura ambiente, e una volta che lo stendete riprenderà la sua consistenza ottimale.

Nella spianatoia, stendete l’impasto (mi raccomando non troppo fine, ma nemmeno troppo alto perchè durante la cottura le vostre formine lievitano aumentando di spessore, più che in larghezza) e con degli stampini ritagliate i vostri biscotti.

Appoggiateli in una teglia, o leccarda che dir si voglia, ricoperta da carta forno e cuocete i biscotti per 10-15 minuti in forno statico a 180 gradi, o fino a doratura, dipende un po’ dai tipi di forno.

Ed ecco a voi i vostri biscottini sono pronti per esser degustati!

Questo qui sotto, invece, è il link a una precedente ricetta simile a questa, che avevo provato diverso tempo fa, ma questa odierna, a mio avviso, è venuta meglio:

frascafresca.wordpress.com/2013/12/12/biscotti-nocciola-e-cannella/

Sformato di patate, zucchine e fagiolini

Premesso che le quantità variano a seconda delle vostre teglie, delle proporzioni, di quanto lo volete alto, quante persone siete a mangiare, eccetera, eccetera.

Ingredienti:

  • zucchine (tre/quattro)
  • patate (cinque o sei)
  • fagiolini (non li ho pesati, fate due o tre manciate)
  • un uovo
  • pan grattato
  • noce moscata
  • sale e pepe
  • lievito alimentare in polvere
  • se volete spezie (curcuma, o quello che preferite)

Preparazione:

Lessate ogni verdura in una pentola separata (anche se poi vanno tutte mischiate, ma rischiate di farne una più dura o l’altra più spappolata, perchè hanno cotture diverse, e poi, così, non fate mescolare i sapori da prima, nell’acqua) e lasciatele, poi, freddare.

In una ciotola, versate le verdure lessate e con la forchetta schiacciatele bene (potete usare anche un passaverdure a maglie larghe, se preferite).

Unite poi, l’uovo, il sale, il pepe, le spezie, la noce moscata, il lievito alimentare… insomma, tutti gli altri ingredienti, e mescolate bene. Potete mettere anche un pochino di pan grattato se il composto vi sembra troppo molle.

Versate il tutto in una pirofila, untata o con carta forno, e schiacciate con un cucchiaio per livellare il composto. Cospargete la superficie con abbondante pan grattato e infornate a 180 gradi per una quindicina/ventina di minuti.

Sfornate e mangiate caldo, ma è buonissimo anche a temperatura ambiente e buon appetito! 🙂

Plum cake (udite-udite) al cioccolato e…zucchine!

Occhio che vi vedo eh, non fate smorfie strane e non storcete il naso!

La ricetta in questione è particolare, ma vi invito, prima di avere strani pregiudizi, ad assaggiarla e a venire catturati dalla bontà e dalla morbidezza che questo plum cake ha…ragazzi, nemmeno io ci avrei scommesso tanto, e invece, è proprio buono!

Ho ripreso lo spunto da una ricetta di vegolosi, e poi l’ho modificata un po’ a mio gusto (es. ho tolto alcuni ingredienti che non avevo e diminuito la dose di zucchero).

Pronti a stupirvi? Prendete nota e segnate questi ingredienti:

Per lo stampo tradizionale di un plum cake:

  • 100 gr di farina 0
  • 90 gr di farina 1
  • 100 ml di latte di avena (la ricetta originale diceva di mandorle…usate quello che preferite)
  • 50 ml di olio di semi di girasole
  • una manciata di pistacchi non salati
  • 50 gr di amido di mais (io ho messo metà amido di mais e metà fecola)
  • un cucchiaio di cacao in polvere (amaro)
  • 50 gr di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria
  • 250 gr di zucchine
  • 75/80 gr di zucchero di canna (la ricetta originale ne prevedeva di più, ma io non amo le cose troppo dolci, e ho ridotto…e infatti non è venuto dolce…aumentate un po’ la dose ;))
  • un pizzico di sale
  • una bustina di vanillina
  • una bustina di lievito
  • (la ricetta prevedeva anche sciroppo di agave, 20 ml, ma non ne avevo e pertanto non l’ho usato)

Preparazione:

In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti in polvere (farine, cacao, zucchero, sale, vanillina e lievito).

In un pentolino sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria.

Nel frullatore, o mixer, versate l’olio e il latte con i pistacchi, e poi aggiungete le zucchine tagliate a pezzettoni (precedentemente lavate).

Frullate il tutto finché otterrete un composto pseudoliquido.

A questo punto versate il cioccolato sciolto e il composto nella terrina degli ingredienti in polvere, e mescolate bene.

Quando il tutto è amalgamato, ricoprite uno stampo da plum cake di carta forno e versate dentro tutto il composto.

Infornate per 45-50 minuti a 175 gradi… et voià, il gioco è fatto! Otterrete un buonissimo dolce (con verdure incorporate) adatto anche ai più piccoli, spesso restii al volerle mangiare; così mimetizzate c’è da scommettere che se le papperanno e pure con gusto, senza ombra di dubbio 😉

Torta paradiso con marmellata e ciliegie

Una torta tanto semplice da preparare quanto buona da gustare… pochi gli ingredienti che sono necessari… pronti per spignattare?

  • 260 gr di farina (io ho usato, perchè ne avevo già avviata, metà tipo zero e metà tipo uno)
  • 1 uovo
  • 80 gr di zucchero di canna
  • 260 ml di latte di avena
  • 80 ml di olio di semi di girasole
  • 20 gr di fecola e 20 gr di amido di mais (potete fare anche solo 40 gr di amido di mais…io, di nuovo, avevo avviati entrambi, e ho fatto un po’ e un po’)
  • una bustina di lievito
  • un po’ di vaniglia in polvere (io ho usato una bustina di Vaniglia bourbon)

Per la farcitura/decorazione:

  • marmellata (come preferite, io ce l’ho messa di pesche)
  • ciliegie
  • zucchero di canna a velo

*****

Per prepararla dovete mettere in una ciotola tutti gli ingredienti in polvere e mescolarli fra di loro.

Poi aggiungete l’uovo, l’olio e infine il latte a filo, mentre continuate a girare bene gli ingredienti.

Prendete, poi, una teglia da forno con cerniera, rivestitela di carta forno e versateci dentro il vostro composto (che sarà piuttosto liquido).

Scaldate il forno e poi mettete a cuocere il tutto per 40-45 minuti a 180 gradi.

Una volta tolto dal forno e dalla teglia e lasciato freddare, tagliatelo a metà, spalmate dentro la marmellata preferita, e richiudetelo.

Cospargete poi la parte superiore con zucchero a velo e, infine, se volete, (prima di consumarlo, altrimenti le ciliegie bagnano e ammorbidiscono il dolce), rifinitelo con pezzi di ciliegia o di altra frutta che più vi piace (o anche con gocce di cioccolato… insomma come più vi ispira il momento… o rispetto anche a ciò che avete a disposizione in casa 😅)

Buon appetito!

Crostini di pane – spiedini

Volete dei gustosi crostini di pane da rosicchiare durante gli antipasti o per accompagnare i vostri piatti con uno sfizio in più?

Ottimo! Questi crostini sono velocissimi da preparare e arricchiranno le ricette e anche i vostri palati.

Cosa serve?

  • Pane (meglio se non freschissimo di giornata)
  • olio d’oliva
  • pepe
  • salvia
  • sale

Come si preparano?

Semplicissimo: tagliate il pane a tocchetti grandi, li infilate negli stecchini da spiedino, separando i pezzi di pane da foglie di salvia.

Ponete gli spiedini ottenuti in una pirofila o leccarda da forno, cospargeteli con un filo d’olio, pepe e se volete un pizzico di sale (se il pane è già salato meglio di no, se è quello sciapo toscano, se volete, aggiungetene un pizzico…ma vengono buoni anche senza! 😉)

Infornate per qualche minuto a 180 gradi…dovrebbero esser sufficienti una decina di minuti, ad ogni modo, date un’occhiata e teneteli dentro fino a che vedete che diventano dorati.

Ecco qua, i vostri crostini sfiziosi, croccanti e buoni sono pronti!

Pasta fantasia di verdure e besciamella veg ripassata al forno

Per fare questa pasta c’è da lavorare un po’, quindi se dovete fare un piatto al volo, diciamo che non è proprio la cosa più indicata, ma se invece potete trattenervi del tempo in cucina, se vi va di coinvolgere qualcuno di famiglia per condividere un momento, un’attività insieme o volete preparare un super primo per un’occasione speciale, allora ve la straconsiglio! 🥕🧅🥦🥔🧄🍅

Pronti per mettervi all’opera? Avanti, ora andiamo a vedere cosa ci serve!

Ingredienti (dosi per condimento di 4 piatti circa )

  • una cipolla
  • due carote
  • due carciofi
  • mezzo mazzo di asparagi
  • un po’ di piselli
  • sale
  • curcuma
  • olio d’oliva
  • un goccino di vino per sfumare
  • lievito alimentare secco (una spolverata)

Ingredienti per la besciamella veg:

  • farina “0”, 70 gr. circa
  • un po’ di farina di ceci
  • due cucchiai di olio
  • sale
  • un po’ di noce moscata
  • brodo vegetale (non avendolo già a disposizione,  ne ho fatto uno veloce-veloce con una carota, una patata, sedano, prezzemolo, un pezzo di cipolla e una spruzzatina di concentrato di pomodoro)
  • se non volete usare il brodo potete provare anche con il latte vegetale non dolcificato (io avevo avviato quello all’avena, ne ho messo un goccino per iniziare a lavorare la farina)

Per la preparazione della besciamella versione vegetale, potete cliccare qui, dove è spiegato tutto il procedimento.

Preparazione per il condimento:

Lavate e tritate finemente tutte le vostre belle e colorate verdure.

In un tegame mettete un po’ di olio e fate rosolare la cipolla, quando sta per diventare dorata potete aggiungere un pochino di vino e lasciate evaporare.

Poi versate tutte le altre verdure, aggiustate di sale, e mettete un pochina di curcuma, se vi piace.

Cuocete per alcuni minuti finché non vedete che le verdure sono appassite. Non fate cuocere eccessivamente… considerate che dopo ripasserete il tutto in forno, quindi meglio se non sono spappolate.

pasta2

Cuocete il formato di pasta che preferite, ci si sposa bene pasta corta, tipo i rigatoni, ma voi usate, corta o lunga, quella che più vi ispira.

Quando la pasta è pronta, scolatela. In una pirofila (io c’ho messo un po’ di carta forno per evitare che si attaccasse, ma non credo sia indispensabile😉) versate un po’ della besciamella, poi versate la pasta e il condimento di verdure. Girate bene il tutto, affinché sia omogeneamente disposto, e poi sopra spargete di nuovo un po’ di besciamella.

besciamella.jpeg2

Mettetela in forno a 170/180° per una ventina di minuti buoni, ma anche un po’ di più… fino a che non vedete che è dorata e fa delle crosticine.

Servite calda e una volta nel piatto, sempre se volete, cospargete la pasta con un po’ di lievito alimentare secco che le aggiugerà un tocco di sapore.

Il vostro piatto è pronto, buona pasta fantasia di verdure e fantasia di colore! 😁😊

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Salsa agli aromi

Questa salsa è particolarmente indicata da fare in questo periodo primaverile, quando le piantine degli aromi, mettono foglie nuove e rigogliose. E’ una preparazione veloce e buona per un primo piatto semplice e profumato.

Ingredienti:

  • un ciuffetto di prezzemolo
  • un po’ di rosmarino
  • qualche foglia di salvia
  • sedano
  • cipolla
  • aglio
  • olio d’oliva
  • erba cipollina (io ho usato quella secca, nei barattolini delle spezie)
  • salsa di pomodoro
  • sale
  • pepe
  • (se volete un po’ di panna da cucina vegetale – io ho usato quella di riso)

Preparazione:

Lavate e tritate finemente tutti gli odori, cipolla, aglio, rosmarino, salvia, sedano e prezzemolo.

Versate dell’olio in un tegame, e inizialmente mettete cipolla e aglio, e poi appena iniziano a dorarsi aggiungete tutti gli altri odori.

Fate andare a fuoco moderato per un po’. Versate poi la salsa di pomodoro, aggiustate di sale, un pizzico di pepe e di erba cipollina per profumare, e se volete aggiungercela per dare un tocco più delicato, la panna (di soia, di riso…come preferite).

Cuocete la pasta del formato che volete, scolatela, e poi passatela in padella con la salsa prima di servirla calda. Buon appetito! 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

pasta agli aromi

Torta allo yogurt e cioccolato (farcita con panna vegetale)

Questo dolce, soffice e delizioso, si presta sia per essere una torta, magari, di compleanno, sia come dolce da colazione…io l’ho usato così, e vi dà la giusta carica e quel pizzico di piacevole conforto per iniziare bene la giornata.

(Gli ingredienti che ho utilizzato io, a parte le uova, che comunque sono di galline che vivono all’aperto e mangiano sano, sono a base vegetale, pertanto è quasi un dolce vegano…)

Ingredienti:

– Per la base –

  • 260 gr di farina 0
  • 3 uova
  • 100 gr di zucchero (ho usato quello di canna)
  • un vasetto di yogurt bianco (ho usato quello di soia)
  • 100 ml di olio di semi di girasole
  • 5 cucchiai di latte (ho usato quello di avena)
  • 130/140 gr di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 1 bustina di lievito
  • estratto di vaniglia, vanillina, o vaniglia (ho usato una bustina di vaniglia bourbon)

– Per la farcitura –

Una confezione di panna vegetale da montare

(* per chi interessa: un consiglio per le panne… a parte controllare che non abbiano i grassi idrogenati, alcune non sono totalmente vegetali, contengono lattosio o proteine del latte, quindi, magari, prima di acquistarla ed accorgervene a casa, perdete due secondi a leggere gli ingredienti mentre siete ancora allo scaffale del supermercato ;))

 

Preparazione:

Innanzi tutto sminuzzate il cioccolato fondente e scioglietelo a bagnomaria.

Separate le chiare dai tuorli, e montatele a neve.

In una ciotola versate i tuorli e aggiungete lo zucchero mescolando.

Sempre mescolando, aggiungete la vaniglia o la vanillina e lo yogurt. Poi versare l’olio a filo e continuate a mescolare.  Unite, poi, le chiare montate.

Aggiungete la farina, il cacao e la bustina di lievito tutto setacciato.

Infine, incorporate al composto il cioccolato fondente fuso.  Mescolate ben bene e versate il tutto in uno stampo a cerniera coperto di carta forno.

Cuocete a 180 gradi per circa 35 minuti.

Una volta finita la cottura, toglietelo dal forno e lasciatelo freddare bene prima di passare a tagliarlo a metà per farcirlo con la panna montata… io ho, forse, aspettato troppo poco e, purtroppo, mi si è un po’ spezzettato, (per questo non allego foto della torta intera, anche perchè intera non è venuta :D) ma vi assicuro che il sapore è buonissimo e anche a prova di non vegani…che hanno apprezzato assai! 🙂

Buon goloso appetito! 🙂

torta

Pasta alla crema di asparagi

La primavera ci regala un sacco di begli ortaggi, fra i quali i buonissimi e versatili asparagi! Ed ecco come poter preparare un gustoso piatto di pasta, tutto verde e veg, con una crema fresca e gustosa.

Ingredienti (per tre/quattro porzioni)

  • un mazzetto di asparagi
  • succo di mezzo limone
  • sale
  • olio d’oliva
  • pinoli
  • noce moscata
  • pepe
  • lievito alimentare in polvere

Preparazione:

Pulite, lavate e poi lessate gli asparagi in un po’ di acqua salata. Io li ho messi in pentola ad acqua ancora fredda, ma dipende dalle vostre abitudini. Fateli lessare per qualche minuto, di solito la loro cottura è abbastanza veloce.

Una volta tolti dall’acqua, tagliate le punte, e lasciatele da parte per poterle aggiungere, poi, a impiattamento ultimato.

Prendete un frullatore, o un mixer, spezzettate i gambi e frullateli insieme a un po’ di olio di oliva, tre o quattro cucchiai, un po’ di noce moscata, un pizzico di pepe e aggiungete anche i pinoli (anche qui in base ai gusti, ma un paio di cucchiai sono normalmente sufficienti).

Cuocete la pasta del formato che preferite, io ho scelto le farfalle, e una volta cotte e scolate, (ah, ricordatevi prima di lasciare da parte in una tazzina un pochina di acqua di cottura della pasta nel caso che il composto frullato venga troppo “sodo” per poterlo allungare e renderlo più cremoso) versate la crema nella pasta (o la pasta nella crema :D) e mescolate bene.

Aggiungete poi anche le punte degli asparagi, precedentemente lasciate da parte. Potete, infine, ultimare il piatto con una spolverata di lievito alimentare, che aggiunge un po’ di sapore, e il vostro bel piatto di pasta primaverile e appetitoso, è pronto per essere gustato! 🙂

Buon appetito, e se volete, fate sapere come vi è venuta e se vi è piaciuta 😉

pasta alla crema di asparagi

 

Piadina marchigiana (Veg)

Preparare la piadina marchigiana è veloce ed è una soluzione pratica per le vostre cene, merende o quel che volete.

Ingredienti per 2 piadine:

(io ho fatto solo due piadine, ma potete moltiplicare le dosi per il numero di piadine che volete realizzare e il gioco è fatto!)

  • 80 grammi di farina
  • 1 cucchiaino scarso di lievito in polvere per preparazioni salate
  • un pizzico di sale
  • qualche granello di pepe rosa (bacche di pepe rosa in salamoia)
  • un filo d’olio di oliva
  • 50 ml di latte di avena (detta anche bevanda per chi dice che quelli vegetali non si possano chiamare latte ;P)

[La ricetta originale prevede l’utilizzo di latte vaccino, ma avendo fatto la versione veg io ho utilizzato quello di avena, e vi garantisco sono venute buonissime ugualmente! 🙂 ]

Preparazione:

In una ciotola unite e mescolate gli ingredienti in polvere (farina, lievito e sale).

Poi mettete un pochino di olio di oliva e i granelli di pepe rosa e continuate a mescolare.

Infine versate la bevanda di avena a filo e girate l’impasto fino a che avrà assorbito tutto e sarà omogeneo.

Formate due palline e lasciatele a riposo per 15 minuti.

piad

Passato questo tempo, prendete le palline, stendetele con un mattarello, sottilissime e poi mettetele a cuocere su una padella antiaderente piana, tipo quelle per cuocere le crêpes, per ogni lato finché non si formino delle bollicine e diventino dorate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Poi cospargete la vostra piadina con ciò che più vi aggrada: io nella mia ho messo stracchino di riso (strachicco), rucola e una spolverata di paprika per dare un sapore più vivace, arrotolatela e su se stessa e Buon Appetito! 🙂

0186