Spuntano le sorprese…non è mai troppo tardi!

Da apprezzatrice-supportatrice di sorprese, oggi sono rimasta piacevolmente colpita e contenta di una cosa.

Qualche mese fa abbiamo piantato dei pinoli in alcuni vasetti (evento peraltro raccontato qui) e dopo qualche giorno da quando erano nati i primi, avevo provato a sotterrarne qualcun’altro, sperando che spuntassero come avevano fatto gli altri…ma invece, aspetta una settimana, due, tre…un mese, due mesi, niente, non c’era stato nessun germoglio verde, nessun segno di vita dai pinoli della seconda mandata, li chiamo così, per contraddistinguerli.
Finchè oggi, la mia mamma mi ha fatto notare che sono spuntati dei ciuffetti verdi…devo esser sincera, non me l’aspettavo proprio più, perchè era ormai parecchio tempo che li avevo piantati, e pensavo che il freddo, la troppa acqua, la nebbia li avessero ormai compromessi, e invece sono nati (con mooooolta calma in più rispetto alla scorsa volta) cogliendomi di sorpresa e facendomi questo regalo.

E’ stata una cosa bella e poi, se c’hai la testa che naviga, ti metti a pensare che nella vita è tutto un po’ così, e questo accresce la sua bellezza nonché il suo mistero, perchè non si può mai sapere fino alla fine, non si può dire che è troppo tardi, che non ce la facciamo, che non è più possibile, che è perso e cose similari, perchè tutto ci può spiazzare e sorprendere con colpi di scena, con eventi inaspettati e con cose imprevedibili.

Oggi la sorpresa è la vita che viene fuori dai pinoli a rallentatore! 😉

 

Piccoli pini crescono

Fino a qualche anno fa abitavo in un condominio che aveva anche degli spazi verdi comuni e una fila di pini che costeggiavano la strada retrostante, alle ombre dei quali nel corso degli anni ho giocato, raccolto pinoli e fatto merenda, sbucciato ginocchia, riposato, frescheggiato…insomma per me quei pini sono stati dei compagni di vita. Siamo un po’ cresciuti insieme, in quanto erano stati piantati più o meno negli anni in cui sono nata, fin quando circa quattro anni fa sono stati tagliati tutti perchè pericolosi: si erano storti, le radici venivano in superficie e rovinavano strada e marciapiede, e così per evitare che cadessero o provocassero danni, sono stati tagliati di netto…non vi dico il mio dispiacere, anche se con i miei avevamo già cambiato casa da qualche mese.

E così la mia bella via alberata non c’è più, certo, bisogna dire che sono stati sostituiti da dei micro-alberini giovani, che onestamente non so di che tipo siano, ma hanno fustini davvero snelli e chiome ancora piccole, che tra l’altro perdono le foglie in inverno, mentre i miei pini restavano belli verdi per tutto l’anno (ma questa è un’altra questione) solo che prima che riempiano un po’ gli spazi lasciati vuoti ci vorranno diversi anni.

Dentro di me è sempre rimasto il desiderio di ripiantare quei pini, ripopolare la flora mancante, consapevole del fatto che ovviamente non saranno gli stessi, ma in questo modo è come se si ribilanciasse la situazione, delle piante tagliate, saranno sostituite da altrettante nuove dello stesso tipo. Così, a settembre sono andata un giorno al mare con i miei, e in pineta abbiamo raccolto dei pinoli (qui nel mio paese non ero riuscita a trovarne nemmeno ai giardini dove ci sono ancora alcuni pini). Poi li abbiamo messi alcuni in dei vasettini e sono già spuntati dei germogli (ehm non so se tecnicamente si chiamino così, non me ne vogliano i vivaisti ;)) che stanno crescendo e stanno già prendendo la forma di piccoli micro-pinetti. Ovviamente impiegheranno molti anni prima di diventare grandi come erano gli altri, ma sarà bello vederli crescere, e se riesco, ne documenterò il processo.  Mi piace comunque anche il fatto che siano pinoli del mare dove passavo le estati da bambina, un altro luogo a me molto caro, quindi unire il ripopolamento di piante a cui ero molto affezionata ai pini provenienti da lì è una cosa che se ci penso, mi dà proprio una bella sensazione!

Quando cresceranno un po’ e dovranno essere piantati in terra, speriamo di trovare un luogo idoneo, non vorrei che rifacessero una finaccia perchè magari rovinano strade e marciapiedi, servirà  quindi un bello spazio aperto, vedremo un po’ via…

Ecco le foto di alcuni piccoli passi dei pinini… purtroppo mi sono dimenticata di segnare i giorni, quindi non ricordo dopo quanto tempo sono spuntati e quanti giorni hanno adesso che sono un pochino più grandi, però avranno più o meno un mese e mezzo, visto che non li abbiamo piantati proprio immediatamente.

Buon cammino piccoli pini! 🙂

2

1

4

3

6 7  9