Pasta alla crema di asparagi

La primavera ci regala un sacco di begli ortaggi, fra i quali i buonissimi e versatili asparagi! Ed ecco come poter preparare un gustoso piatto di pasta, tutto verde e veg, con una crema fresca e gustosa.

Ingredienti (per tre/quattro porzioni)

  • un mazzetto di asparagi
  • succo di mezzo limone
  • sale
  • olio d’oliva
  • pinoli
  • noce moscata
  • pepe
  • lievito alimentare in polvere

Preparazione:

Pulite, lavate e poi lessate gli asparagi in un po’ di acqua salata. Io li ho messi in pentola ad acqua ancora fredda, ma dipende dalle vostre abitudini. Fateli lessare per qualche minuto, di solito la loro cottura è abbastanza veloce.

Una volta tolti dall’acqua, tagliate le punte, e lasciatele da parte per poterle aggiungere, poi, a impiattamento ultimato.

Prendete un frullatore, o un mixer, spezzettate i gambi e frullateli insieme a un po’ di olio di oliva, tre o quattro cucchiai, un po’ di noce moscata, un pizzico di pepe e aggiungete anche i pinoli (anche qui in base ai gusti, ma un paio di cucchiai sono normalmente sufficienti).

Cuocete la pasta del formato che preferite, io ho scelto le farfalle, e una volta cotte e scolate, (ah, ricordatevi prima di lasciare da parte in una tazzina un pochina di acqua di cottura della pasta nel caso che il composto frullato venga troppo “sodo” per poterlo allungare e renderlo più cremoso) versate la crema nella pasta (o la pasta nella crema :D) e mescolate bene.

Aggiungete poi anche le punte degli asparagi, precedentemente lasciate da parte. Potete, infine, ultimare il piatto con una spolverata di lievito alimentare, che aggiunge un po’ di sapore, e il vostro bel piatto di pasta primaverile e appetitoso, è pronto per essere gustato! 🙂

Buon appetito, e se volete, fate sapere come vi è venuta e se vi è piaciuta 😉

pasta alla crema di asparagi

 

Pasta (ma potete farci anche il riso, perchè no?!) con radicchio e rape bianche

La presente ricetta mi rendo conto che forse è approssimativa nelle quantità, perchè,  spesso, mi regolo un po’ a occhio, però diciamo che, indicativamente, c’è tutto l’occorrente per poter procedere nella realizzazione della ricetta… tanto, siamo onesti, se ci va una foglia di radicchio in più o in meno, o un pezzetto di rapa in più o meno, non cambia niente 😉

Ingredienti:

  • Alcune foglie di radicchio rosso (non vi fate ingannare dal volume delle foglie, perchè poi durante la cottura cala drasticamente, quindi meglio abbondare…)
  • una cipolla media (a volte aggiungo anche uno spicchio d’aglio)
  • una o due rape bianche (che io ho scoperto da quest’anno e mi piacciono molto, e ho sperimentato che, messe insieme al radicchio, smorzano il suo sapore acidulo)
  • peperoncino
  • sale
  • olio
  • un goccettino di vino (come ce l’avete, tanto poi anche se rosso, con il radicchio, non si nota se macchia il soffritto)
  • curcuma e noce moscata (se volete)

[ovviamente se dovete farla per più persone aumentate, rigorosamente a occhio,  😉 le dosi ] 😀

Procedimento:

Lavate bene il radicchio, io lo metto a bagno con un po’ di bicarbonato e cambio l’acqua due o tre volte. Poi tritatelo grossolanamente e lasciatelo da una parte.

Prendete le rape bianche, sbucciatele, lavatele e fatele a quadratini, e mettetele da parte.

In una pentola fate soffriggere nell’olio la cipolla (e lo spicchio d’aglio, se ce lo volete aggiungere) precedentemente tritati finemente e il peperoncino.

Dopo poco aggiungete un pochino di vino e fate sfumare.

Poi sarà il momento di aggiungere il nostro radicchio sminuzzato e le rape tagliate. Si può mettere giù anche tutto insieme, impiegano pochi minuti per cuocere, e più o meno lo stesso tempo.

Aggiustate di sale, pepe, se ce lo volete, e anche una spolveratina di curcuma e noce moscata, sempre che ce le vogliate mettere (io le utilizzo spesso, perchè mi piacciono).

Se vedete che il condimento si sta seccando troppo o si sta per attaccare al tegame, aggiungete un goccio d’acqua e girate spesso.

Dopo poco il nostro condimento è pronto per poter condire generosamente il nostro piatto di pasta del formato preferito.

Buon appetito!

 

Mi sono sempre dimenticata di fare una foto a questo piatto… provvederò prima possibile 🙂

 

 

Pasta con pomodorini ciliegini

Preparare il condimento per la pasta in questione è davvero molto semplice e anche veloce senza, però, rinunciare al gusto (almeno secondo me, visto che mi piace, a voi non lo so…d’altronde mica si può conoscere i gusti di tutti?! 🙂 ).

INGREDIENTI:

– pomodorini ciliegini (per 4 persone ci vogliono circa mezzo chilo…se siete in più o meno frazionate, raddoppiate o calcolate da voi le proporzioni)

– un peperoncino (se è molto piccante basta metà)

– origano

– uno spicchio di aglio

– olio

– sale

– (facoltativo) una spolveratina di pepe macinato fresco.

PREPARAZIONE:

Scegliete la pasta che più preferite (anche se per consiglio si prestano meglio i formati tipo spaghetti o linguine), e nel mentre cuoce potete preparare il condimento in questo modo:

Prendete dei pomodorini ciliegini, lavateli, e divideteli a spicchietti. In una padella mettete un po’ d’olio, lo spicchio intero dell’aglio e il peperoncino. Quando l’aglio si sta rosolando versate i pomodorini, salateli, e poi mettete un po’ di origano e il pepe (se ce lo volete). Fate saltare in padella per qualche minuto e aspettate che si restringa un po’ l’acqua che fanno i pomodorini. Il tempo di cottura della pasta dovrebbe essere sufficiente da permettervi di ritrovarvi con il condimento pronto. (I pomodorini di solito rimangono a pezzetti, non devono essere spappolati completamente, ma anche questo dipende dai gusti, se li preferite più a salsa, fateli cuocere un po’ di più e il gioco è fatto!)

Scolate la pasta e ripassatela nella padella con i pomodorini per qualche minuto girando bene. Ed ecco a voi che il piatto è pronto, ve l’avevo detto che era veloce, no?! Buon appetito! pomodorini