Una manciata di marionette

Al corso di clownterapia, un paio di settimane fa, ci avevano chiesto di crearci un personaggio mediatore con degli oggetti che avevamo in casa, per vedere cosa tiravamo fuori ed eventualmente, poterlo poi usare con i bambini in ospedale. Io ho creato queste cinque micro marionette, l’idea non è originale mia, nel senso che l’avevo già vista, ma ho cambiato i personaggi e ho cercato di crearli abbastanza generici in modo che possano adattarsi a varie storie, a diverse fabulazioni.

Così, se volete, potete crearvi i vostri personaggi preferiti per raccontare le favole ai vostri bambini.

Occorrente:

– Un vecchio guanto

– fili di lana colorati

– fili di cotone colorati

– pezzettini di stoffa

– ago per cucito

Preparazione:

Si prende il guanto e a proprio piacimento si creano dei personaggi cucendo sulle estremità i fili di lana per i capelli, i pezzettini di stoffa per cappelli, mantelle, orecchie di animali e quant’altro, e con i fili di cotone si fanno dei pallini per gli occhi e la bocca.

Allego le foto della mia manciata di marionettine:

Il guanto intero:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa può essere una nonna, una strega, una maga…

Questo può essere un gatto, un puma, ma anche un animale qualsiasi tipo un lupo ecc…basta giocare di fantasia

Questa può essere una bambina, una principessa, Raffaella Carrà…quello che vi pare

Questo, invece, può essere un nonno, un cacciatore,  un baronetto…anche qui spaziate con quello che desiderate

E infine questo è un po’ un jolly, nel senso che con questi capelli colorati può permettersi di esser tutto: uno stregone, un clown, un punk, un cantante…

Che altro aggiungere, buone creazioni “favolose” e buon divertimento! 🙂