Ciambella di Carote

Volendo fare un dolce non troppo pesante, ho preso ispirazione da alcune ricette e ne ho creata una nuova. E’  piuttosto veloce (tranne la parte in cui ho grattugiato le carote, che mi c’è voluto non so quanto, perchè la grattugia si ostruiva di polpa di carote…ma sono fiduciosa che questo tempo si possa accorciare prendendoci la mano…o comperando un’altra grattugia! :D) e lo si può considerare abbastanza estivo, anche se c’è da accendere il forno, perchè con tutte le carote è anche un aiuto per gli amanti dell’abbronzatura! 🙂

Ingredienti:

– 2 uova

– 300 gr di carote ( in purè)

– 6 cucchiai di olio di oliva

– una bustina di lievito

– una bustina di vanillina

– 200 gr di farina

– 100 gr di maizena

– succo di un limone

– 140 gr di zucchero

– zucchero a velo (facoltativo) per guarnirlo

– stampo che usate per fare il ciambellone

 

Annotazioni per la pre-preparazione (insomma, da prendere nota prima di farlo! 🙂 ):

( Il sapore era buono, [è piaciuto anche al mio gatto :D] ma secondo me può essere migliore, quindi darò subito dei consigli che, almeno io, metterò in pratica per la prossima volta, i quali, a mio avviso, possono rendere ancora più gustosa la ciambella.

Punto primo: forse la maizena rende l’impasto sì più soffice (neanche, poi, più di tanto), ma anche più asprino, la prossima volta, proverò con tutta farina.

Punto secondo: il succo di un intero limone, soprattutto se è grande, penso che sia un po’ troppo, provare con mezzo o tre quarti.

Punto terzo, a me non piacciono le cose troppo dolci, ma forse, per i palati abituati a sapori più forti, un po’ di zucchero in più non guasta! Dopo dite che non ve l’avevo detto eh! ;D)

 

 

Preparazione:

Prendetevi una mezz’ora di anticipo e iniziate a grattugiare le carote (io c’ho messo quasi 30 minuti) però, cogliete il lato positivo: è come se andaste in palestra dato che vi allenate i bicipiti, quindi qualcosa di guadagnato c’è comunque! 🙂

Poi, prendete una terrina versate le uova intere, sbattetele con lo zucchero, aggiungete il purè di carote, l’olio, il succo di limone e piano piano la farina (mischiata con maizena, oppure tutta farina e basta). Alla fine aggiungete la bustina di vanillina, e poi quella di lievito. Il composto viene piuttosto morbido, tipo quello del ciambellone. Versatelo in uno stampo a ciambella, e  infornatelo a 180° per una mezz’oretta.

Una volta freddato potete guarnirlo con dello zucchero a velo e poi gustarlo! Buon appetito!

 

P1110897

Annunci

La ricetta “me la” preparo e “me la” mangio : Dolce con le mele “A modo mio”

Questo dolce dal nome piuttosto “originale” 😀 vede la sua nascita dallo spunto preso da due ricette, che sono state mescolate, modificate e adattate a mio gusto e idea, pertanto è come se fosse una nuova tutto sommato, vabbè, ma bado alle ciance, queste sono quisquiglie…

Ancora in fase di ripresa da una mezza influenza, ieri pomeriggio mi sono messa a preparare questo dolcetto (che tra l’altro è molto veloce e semplice, infatti non servono né tanti ingredienti, né un sacco di strumenti per realizzarlo) e siccome  mi piace molto cucinare le torte, (lo so l’ho già detto, ma lo ribadisco) devo dire che mi sono sentita subito un po’ meglio…forse dovevo pensarci prima! 😉

Ingredienti:

– 300 gr di farina

– mezzo bicchiere d’acqua

– 60 gr di olio

– 1 goccino di liquore (io ho usato quello con il nome di una parte di una regione italiana famosa per le piadine, le coste e il liscio, anteceduto da un aggettivo sinonimo di senilità…giusto per non fare pubblicità diretta 😉 che faticata però! )

– una spruzzata di limone (un bello spicchio)

– 120 gr di zucchero

– 2 uova non molto grandi

– una bustina di vanillina e una di lievito per dolci

– una mela tagliata a dadini piuttosto piccoli da unire all’impasto

– due mele tagliate a fettine abbastanza sottili da mettere come guarnizione sopra alla torta. (Dipende poi dai gusti, da quanto le volete mettere fitte, potete metterne solo una, tre, una e mezzo…fate voi, non c’è una legge, fatela ” a modo vostro” 😉 )

Preparazione:

Prendete una terrina, sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete il goccino del liquore, e un pochina di farina. L’impasto a questo punto tende a indurirsi un po’, visto che non ci sono molti ingredienti liquidi, gestitevi l’acqua un po’ per volta, per riammorbidire il tutto, e continuate ad aggiungere la farina, girando bene. Spruzzate il vostro spicchio di limone (che buon profumo che fa eh 😉 a me piace tanto ) e quando avrete finito di mescolare bene, aggiungete i pezzettini di mela precedentemente tagliati (io li ho tagliati prima di iniziare e c’ho spruzzato sopra un po’ di limone per non farli annerire…e infatti non sono anneriti :D) e poi per finire unite all’impasto la bustina di vanillina, quella di lievito e continate a mescolare bene il tutto per qualche secondo.

Prendete ora una teglia da forno con i bordi alti, ma non molto grande, io ne avevo una rettangolare che dovrebbe essere circa 30 per 20 cm, la ricoprite con un foglio di carta forno, e versate il composto…il mio aveva una consistenza quasi un po’ collosa, non eccessivamente morbida (per farvi capire), poi adagiate sopra le mele tagliate a fettine e cospargetele con un po’ di zucchero o di marmellata tipo di albicocche, io ho usato lo zucchero (servirà per non farle annerire e accartocciare durante la cottura). Infornate per una mezz’ora a 175 gradi (il forno è meglio preriscaldarlo).

E…ta daaaaan, il dolce con le mele a modo nostro è pronto per essere addentato per colazioni, merende e spuntini. E’ leggero, e gustoso il giusto, non è stuccoso perchè non c’è molto zucchero, ed è adatto perciò un po’ a tutti.

Detto questo, buon  divertimento e buon appetito! 🙂

dolce

P.s. Siate magnanimi e non abbiate da ridire sulla disposizione delle fettine di mela, lo so, le potevo mettere meglio, soprattutto quella alla vostra destra, che con la lievitazione è stata inglobata nel dolce, ma oramai è andata…e poi disponetevele come vi pare, sono buone lo stesso…anche un po’ a casaccio! 😀