Decori di pasta di bicarbonato e maizena

Anche se con un po’ di ritardo (se preso a riguardo delle formine realizzate a tema natalizio) ecco un post su come realizzare dei decori in modo semplice e carino.

(L’originale l’ho trovata sul sito di Caffeina)

INGREDIENTI

Scegliete un contenitore (tazza, bicchiere, tazzina, vaschetta ecc) e mantenete le seguenti dosi:

  • 2 contenitori di bicarbonato
  • 1 contenitore di amido di mais (maizena)
  • 1 contenitore e 1/4 di acqua
  • carta da forno
  • matterello per stendere la pasta
  • bastoncino (io ho usato quelli da spiedo)
  • fili colorati, perline, brillantini ecc.

PROCEDIMENTO

Scaldare (a fiamma moderta) l’acqua in un pentolino. Prima che l’acqua bolla versate l’amido di mais e il bicarbonato e mantenete la fiamma bassa. Quando l’impasto diventa gommoso, toglietelo dal fuoco e lasciate freddare coperto, in modo che non si secchi. Dopo qualche minuto stendere la pasta fra due strati di carta forno per mezzo centimetro circa di spessore. Potete passare sopra, mentre stendete, rametti, centrini, fiocchi e lasceranno impressa sulla pasta un gradevole solco. Altrimenti potete usare fili, perline e brillantini da incoporare all’impasto per abbelliro. Con degli stampini per biscotti ritagliate poi delle forme, e con un bastoncino fate un forellino in una parte, se volete, per esempio, che i vostri decori possano essere appesi o legati come adorna-pacchi.

Lasciate poi asciugare i decori in una scatolina di cartone, o su un foglio di carta stagnola, vicino al termosifone. Se volete potete anche cuocerli in forno, per velocizzare il processo, ma anche vicino al termosifone si seccheranno benissimo, ci vuole solo un po’ più di tempo.

Una volta che saranno belli asciutti potrete mettere nastrini di raso o di spago nei fori e appendere le formine per decorare casa o per impreziosire pacchi regalo.

Buon divertimento!

 

 

Annunci

“Dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fior”… e dai rotoli di carta igienica i decor! :D

Anche se un po’ in ritardo, dato che Natale è passato e siamo ormai a Capodanno, ecco un’idea semplice, anzi, semplicissima per fare degli addobbi, delle decorazioni per le feste. Data la facilità sono cose adatte anche ai bambini piccoli, se ne avete e volete renderli partecipi.

Materiale: – Un rotolo di carta igienica finito (esistono alcune marche che scrivono il loro nome o logo sul rotolo, ecco, quelli che hanno scritte non vanno bene, servono tinta unita per intenderci).

– Carta crespa di diversi colori, con cui fare palline

– Colla

– Tempere e colori, come preferite, per lo sfondo dell’albero (verde e marrone)

– Brillantini o porporina

Preparazione:

Prendete il rotolo e schiacciatelo, disegnateci sopra e ritagliate la sagoma semplificata di un albero, tenendo ben presente di arrivare fino al bordo, di modo che le estremità rimangano attaccate circolarmente… non so se sono riuscita a spiegarmi bene, ma dalle immagini si dovrebbe capire.P1160408

P1160414

Coloratelo a mo’ di albero, quindi verde la chioma e marrone il tronco e fate seccare i colori.

P1160421

Preparate con delle striscioline di carta crespa colorata delle palline. Per fissarle io le ho arrotolate aiutandomi con della colla vinilica, che le ha rese anche un po’ più dure.

P1160424

Una volta pronte le palline, attaccatele su ambo i lati dell’alberello e ornatelo come più vi piace! Io ne ho fatti più di uno, e c’ho messo anche dei brillantini sulla punta (ho una specie di colla glitterata), ma lasciate spazio alla vostra fantasia e sbizzarritevi! 🙂

P1160426

P1160433

Buoni addobbi e Buone Feste! 🙂

Preparativi per le Feste

In casa non sono ancora iniziati i preparativi e gli addobbi, cominceremo con i miei fra qualche giorno con albero, presepe e lucine…le classiche cose che fanno parte della tradizione, ma che sono i simboli del Natale, delle feste.

L’ALBERO:

L’albero di casa mia è molto variegato, è un insieme di palline, attacchini, luci, fili e chi più ne ha più ne metta, di forme, colori, materiali diversi, che vanno aggiungendosi e tramandandosi di anno in anno. Mi piace perchè mi sembra che rispecchi la mia essenza un po’ di Arlecchino, anche se l’albero è di tutti, ha cose che appartenevano ai miei da giovani, ad alcune zie, a mia sorella (ora sposata), ha palline e decorazioni che aumentano di anno in anno, un pupazzetto, una pallina a forma strana, un pacchettino, qualsiasi cosa… Dicevo che sembra mi rispecchi non solo perchè ha addobbi che appartengono o sono stati di diverse persone di casa e parenti, ma proprio perchè è tutto colorato e tutto diverso, ha un sacco di sfaccettature, di elementi differenti che poi contribuiscono a creare il nostro albero, un pout purri, ma a mio avviso è caratteristico e molto bello, perchè è ricco di anni, di tradizione, ma anche di innovazione, dato che ogni anno si aggiunge qualche cosa che non c’era l’anno prima. A me piace così, e anche in casa mia è sempre piaciuto, non ci sono mai andati giù quegli alberi monotoni e monocolore decorati con palline tutte uguali…il nostro è originale e un grande mix ed è proprio questo il suo bello!

IL PRESEPE:

Il presepe è fatto con le statuine che i miei hanno comprato quando si sono sposati, penso, perchè da che ci sono io ci sono sempre state, al massimo abbiamo comprato qualche nuovo animaletto, ma rispetto all’albero è stato incrementato di pochi elementi.

Quando stavamo nella casa di prima avevamo un posto bellino per farlo, dentro al caminetto, dato che non lo accendevamo perchè troppo vicino ai mobili, rimaneva vuoto tutto l’anno, e così per Natale diventava l’habitat del nostro presepe. Nella casa dove stiamo adesso non c’è molto spazio purtroppo, ma siccome Natale è la festa della nascita di Gesù almeno il simbolo della capanna ci vuole, e quindi un angolino si trova. L’anno scorso ho allestito un mini presepe sopra alla scarpiera, uno spazio ridotto, però non c’ho fatto mancare niente, e sono riuscita a riempirlo con tutti gli elementi indispensabili (ci sono entrate anche un po’ di pecore…quelle che sono più stabili, quelle mezze gobbe sono rimaste nelle scatole sennò appena uno apriva la scarpiera crollavano subito in terra).

Appena addobbiamo casa aggiungerò delle foto del nostro albero e presepe! Intanto buoni preparativi a tutti!

Come preannunciato ecco le foto del presepe e dell’albero!