Venerdì del libro – Forza e Coraggio di G. Sintini

Un saluto a tutti e benvenuti al Venerdì del libro, una bella iniziativa creata da Paola, il cui tema, come intuibile dal nome stesso, sono gli amici sfogliabili.

Il libro di cui vi parlo oggi è Forza e Coraggio di Giacomo Sintini, ed è un romanzo autobiografico di un periodo particolare della sua vita.

Forza-e-Coraggio

Giacomo è un ragazzo che gioca a pallavolo in serie A, e ha tutto: una carriera fiorita e promettente, una bella famiglia, un matrimonio felice e una bambina piccola nata da questa relazione. Fa tenerezza venire a conoscenza di come sia nata, sbocciata e cresciuta  la sua storia d’amore. Un giorno, però, Giacomo si accorge di un improvviso dolore sconosciuto e forte che gli provoca fastidi e impedimenti per gli allenamenti. Inizialmente prova con delle fasciature che sembrano contenere il dolore, permettendogli alla bene e meglio di giocare a pallavolo, poi, però il dolore si riacutizza e richiama tutta la sua attenzione e quella dei suoi familiari.

Inizia così a fare una serie di controlli, molti dei quali non danno esiti preoccupanti, ma purtroppo non riescono nemmeno a comprendere la vera natura del problema e a fare una diagnosi, che viene poi fuori durante una visita specialistica: un tumore al sistema linfatico. Quando questa notizia si fa certa e reale, come intuibile, è un duro colpo per lui e per coloro che gli vogliono bene: il tumore è una malattia difficile e porta con sé sofferenze e grandi timori, ovviamente comprensibili. Inizia la cura, che sembra strappare via tutto piano piano: il lavoro, la carriera, la vita sociale, le normali azioni quotidiane, l’energia fisica, l’autonomia, facendo deperire il corpo e sottoponendo questo e lo spirito a indicibile stress e sofferenze. Affrontare la malattia richiede tanta buona volontà, speranza e pazienza, che a volte sembrano esaurirsi, ma che non spariscono mai del tutto.

Giacomo Sintini racconta tutto il suo percorso personale, certamente doloroso, e molto, il dispiacere per la perdita di persone che condividono la stessa sorte e che lungo il cammino, non hanno avuto, purtroppo la stessa grazia di superare il problema. Apre il proprio cuore mettendo sulla carta le emozioni che prova, l’equilibrio a volte messo a rischio con la famiglia, anch’essa protagonista delle sofferenze, ma anche supporto fondamentale, insieme alla fede, per la vita del giocatore. Ci racconta della paura della morte, e come a volte sia stata vista addirittura come una liberazione, del declino del suo corpo atletico a causa delle pesanti cure e degli effetti collaterali, delle speranze che in certi momenti si sono affievolite, per per poi rinvigorirsi, e del raggiungimento, infine, della guarigione e della gioia che questa comporta. Giacomo racconta inoltre, anche dell’associazione di volontariato che ha creato per aiutare i malati oncologici e le strutture che se ne occupano, e dei suoi sacrifici, ripagati dalla felicita e dagli ottimi risultati raggiunti quando è riuscito a riacquisire un buon tono muscolare per tornare in campo, dopo oltre un anno di assenza, niente meno che per la finale dello scudetto 2013, che poi è riuscito a vincere con la sua squadra. Il gioco di squadra si rivela così importante nel percorso della malattia come sul campo.

Un libro tenero, dove il giocatore ci mette al corrente di particolari della sua vita, come se fossimo degli amici, ma anche commovente, ovviamente, per il tema trattato, e a maggior ragione se lo si è anche conosciuto da vicino. Ma è anche un libro gioioso, in cui si è felici di venire a conoscenza di storie di malattie che hanno un lieto fine, di persone che riescono a superarle; si è contenti per la vita che ritorna alla vita, anche se purtroppo, non è una possibilità che ricevono tutti.

Quando si ha l’opportunità di tornare alla vita, di vivere la malattia come un’occasione personale per maturare, ma anche per essere di aiuto ad altri, per creare qualcosa che nasca dalla sofferenza, per rendere tutto il negativo come un polo positivo (e la nascita dell’associazione di Giacomo Sintini ne è un esempio concreto e tangibile) è una delle cose più belle che ci possano essere, e probabilmente va un po’ anche in onore e a memoria di coloro che non hanno potuto vincere la malattia. E’ ricevere una seconda possibilità, che va possibilmente messa a frutto, ancor più della prima.

Un libro di sicuro non leggero, o non particolarmente adatto per rilassarsi, ma le sue pagine dense offrono finestre sul mondo dei tumori e sul vissuto dei malati, permettendo di farsi un’idea sulle loro sensazioni e sulle loro storie, e danno inoltre spunti per conoscenza, riflessione e gratitudine.

I due termini Forza e Coraggio, diventati oltre che il titolo, anche un po’ il motto dell’associazione, comprendono tutta una serie di parole e concetti necessari e importanti per l’animo e il fisico di chi si trova a dover affrontare una battaglia grande come quella di una grave malattia, e possibilmente cercare di vincerla. Una bella testimonianza quella di Giacomo!

Incontri di carta:  Incuriosita dalla sua storia, di cui a sprazzi ne ero venuta a conoscenza su internet, in estate ho visto che una libreria di un paese vicino organizzava la presentazione del libro insieme a Giacomo, e così sono andata. Dopo il suo racconto e la lettura di alcuni brani, ho acquistato la mia copia, che poi, mi sono fatta anche autografare! 🙂

Info: Titolo – Forza e Coraggio; Autore – Giacomo Sintini con Francesca Parravicini; Editore – Mondadori; Pagine – 191; Costo – 16,50 €

Annunci

2 pensieri su “Venerdì del libro – Forza e Coraggio di G. Sintini

  1. …autobiografie di personaggi che hanno dovuto affrontare difficoltà di questo tipo ne ho comprati diversi… questo non lo conoscevo… importante testimonianza mi par di capire…

    • Ciao Stefania!
      Sicuramente ce ne sono molti di libri che raccontano esperienze come questa, ma io non ne ho letti tanti, anche perché, quando finiscono bene c’è la felicità finale che smorza il tutto e gli dà una luce nuova, ma resta il fatto che libri così sono inevitabilmente tristi e toccanti per i temi affrontati.
      È comunque un bel libro.
      Un saluto!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...