Il Venerdì del libro – Pensavo fosse amore di S. Cattò

Un saluto e un bentrovati a questo ritrovo con i libri e i lettori, il Venerdì del Libro (e piccoli eventuali sforamenti), l’iniziativa di Paola.copert

La mia proposta di questo fine settimana è Pensavo fosse amore di Sara Cattò. Questo libro è un interessante excursus fra i “meccanismi”, i falsi miti, e i trabocchetti che a volte, anzi spesso, si nascondono dietro quel grande mistero che è l’innamoramento e il successivo amore. Quel sentimento, chiamiamolo così, che frequentemente è misconosciuto e influenzato dalle idee più o meno romantiche tramandate da consuetudini, abitudini, credenze, proverbi ecc che talvolta più che avvicinare le persone e le loro anime, le allontana.

Molto bella è anche la parte finale, dove vengono analizzate una serie di parole, di dicotomie, che spesso vengono interpretate nel modo sbagliato e che, invece, necessitano di esser prese e riconsiderate. Una fra tutte è il concetto di uguaglianza-parità fra uomo e donna. Mi sono resa conto che, commettendo un equivoco, talvolta si dice che i due sessi debbano essere uguali, ma in realtà non possono né devono esserlo. Ognuno, infatti, ha le proprie peculiarità e differenze ed è bello e giusto che le mantenga. Si deve piuttosto parlare di parità, di un equo trattamento e considerazione dei due poli: dare a entrembe le diversità un medesimo peso e valore all’interno della coppia e della società. Uomo e donna non sono uguali, ma se si vivono in parità, ogni aspetto che diverge e che li rende unici, acquisisce ancora maggior bellezza.

Info: Titolo – Pensavo fosse amore (miti e tranelli dell’amore romantico); Autrice –  Sara Cattò; Editore – Youcanprint – self publishing; pagine – 126; prezzo – 14,50 €

Incontri di carta: qualche anno fa avevo letto già un suo libro che mi era piaciuto, e quando un’amica mi ha detto che aveva anche questo, gliel’ho chiesto in prestito.

Il tema che tratta è bello e complesso, chi può dire di sapere tutto sull’amore, o di poterlo catalogare e comprendere in qualche modo? Però letture come queste ampliano il panorama, vastissimo, attraverso riflessioni, racconti, condivisioni, pensieri.

P.s. A quasi tre anni dall’apertura del blog (molto presto eheheh :D) mi sono accorta che è possibile cambiare colore del testo…e ora sto fresca (senza frasca) 😀

Annunci

3 pensieri su “Il Venerdì del libro – Pensavo fosse amore di S. Cattò

    • Ciao Stefania, beh, come si dice, c’è sempre una prima volta ehhehe!
      Non credo sia molto famosa al momento, però i libri sono molto interessanti.
      Un saluto, a presto! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...