Venerdì del libro – Il cibo frugale di Pecoranera di D. Bonanni

Bentrovati con l’appuntamento (a cui sono stata assente alcune settimane) del Venerdì del Libro ideato da Paola. Questa volta vi propongo un libricino piccolo, ma grazioso e denso, molto interessante, almeno per me lo è stato, ed è Il cibo frugale di Pecoranera di Devis Bonanni.

Devis Bcoveronanni è un ragazzo che da molti anni ha deciso di fare una vita più “verde”, immergendosi nella natura, producendo e coltivando quello che mangia, e portando avanti anche un progetto omonimo, dove se non ho capito male chi è interessato, può essere ospitato nella sua piccola attività in cambio di lavoro da svolgere nel suo orto. Ho trovato anche il sito che, purtroppo, non è molto aggiornato, ma dove, se volete, potete trovare informazioni e anche il suddetto e-book da scaricare, così come lo si può scaricare anche dalle altre librerie on-line.

In queste pagine l’autore racconta di cibo, di aneddoti personali, di racconti  e belle descrizioni, ma anche di riflessioni e di considerazioni profonde. Ci parla di come il cibo, che noi pensiamo come mera merce per sfamarsi, sia in realtà molto di più, di come il mangiare consapevole parta dalla testa, del lavoro che si nasconde dietro ogni piccolo alimento, di come il nostro modo di mangiare influenzi e sia responsabile di ambiente, ecologia, economia, persone, animali… Il lavoro e la fatica che ci stanno dietro ad ogni alimento, inoltre, ne accrescono il sapore e la gratitudine di averne.

Devis è vegetariano e coltiva il suo cibo, aiutandosi al limite con un congelatore per conservare gli alimenti per le stagioni in cui non sono disponibili dall’orto, perchè il mangiare consapevole è anche quello di rispettare i cicli delle stagioni e della terra, non utilizzando prodotti chimici e veleni per avere un’ininterrotta produzione di ciò che per natura non sarebbe fruibile.

Coltivare il proprio cibo, che è la fonte di sostentamento e ciò che ci permette di sopravvivere, dice, è una cosa così personale, che perfino un re dovrebbe occuparsene da solo, ma ahimè oggi, troppo spesso, non sperimentiamo questa pratica e non sappiamo nemmeno i nostri alimenti da dove provengano o a quali trattamenti siano sottoposti. Recuperare un rapporto con la terra, con la natura, ci aiuterebbe a comprendere meglio certi aspetti, ad evitare gli sprechi, a custodire e avere maggior cura del nostro cibo, di noi, e della terra stessa, che così generosa “ci alimenta e ci sostiene” (come dice S. Francesco) e a rispettarne i tempi, coltivando la pazienza, perchè se ognuno dovesse sostentare solo se stesso, non dovrebbe entrare nel circolo vizioso del commercio, che poi è cio che porta a tutti i meccanismi negativi di non rispetto, di sfruttamento eccessivo e di abuso.

 

Incontri di “carta”: facendo un giro virtuale fra gli e-book, ho visto questo, che tra l’altro era gratuito, e l’ho preso…e ho fatto bene! Mi è piaciuto molto, apprezzo il lavoro e i pensieri di questo ragazzo!

Info: Autore – Devis Bonanni; Titolo – Il cibo frugale di Pecoranera; Editore – Marsilio; Pagine – 56; Prezzo – gratis

Annunci

7 pensieri su “Venerdì del libro – Il cibo frugale di Pecoranera di D. Bonanni

    • Ciao, grazie a te della visita e del commento! A me è piaciuto e ho intenzione di rileggerlo…e prima o poi voglio leggere anche l’altro che ha scritto che dovrebbe chiamarsi proprio pecoranera. A presto! 🙂

    • Ciao Stefania, grazie anche a te del passaggio e del commento! Già, ma come si suol dire “nella botte piccola c’è il vino buono!” A presto! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...