Venerdì del libro – La luna blu di M. Bisotti

Un saluto a tutti e benvenuti o bentrovati al Venerdì del Libro (questa settimana leggermente ed eccezionalmente in anticipo, dato che domani non potrò scriverlo), l’iniziativa che Paola cura con dedizione. Se volete, qua trovate le raccolte di ogni settimana 🙂

La mia proposta per questa settimana è il romanzo La luna Blu di Massimo Bisotti, un giovane scrittore emergente.

lunIn questo libro ci viene raccontata la storia di Meg (diminuitivo di Margherita) una giovane che vive e lavora a Torino, e che abitualmente scappa dalle storie d’amore, lasciando i fidanzati, spesso, senza capirne bene il motivo.

Una sera partecipa a una festa a casa della sua migliore amica e collega, Melissa, e avendo bevuto qualche bicchiere in più si isola un attimo stendendosi sul letto di Melissa e inizia a sognare un certo George, un uomo che si svela poco a poco con cui fa lunghe conversazioni, e che continua, poi, a sognare per molte notti, a viaggiarci in diversi luoghi, Londra su tutti, e a vedere notti stellate con una bellissima luna blu, il tutto sempre in fase onirica.

Meg inizia a essere veramente incuriosita da questa figura che sembra proprio rappresentare l’uomo dei suoi sogni, quello che capisce i suoi stati d’animo e che le toglie parole di bocca, ma non sa come e dove cercarlo nella realtà.

Un giorno la sua amica Melissa le dà una pagina di una rivista che pubblicizza un romanzo di un giovane scrittore inglese che si intitola la Luna Blu. Meg, interessata va in cerca del libro e di informazioni sull’autore. Scopre che alcune frasi del suddetto libro le erano state dette in sogno da George e che Demian, il giovane autore, è in coma a Londra a seguito di un incidente. Meg sente che lui potrebbe essere l’unica persona in grado di poterle dipanare l’intrecciata matassa, e decide allora di partire per Londra. Qui riesce a stare vicino a Demian, dato che il giovane non ha nessun altro che si occupi di lui, e dopo qualche giorno, finalmente, grazie anche alla vicinanza di Meg, esce dal coma e riacquista a piccoli passi la sua vita normale. Meg, però, un po’ sorpresa dal fatto che George è rimasto solo un sogno ed è poi sparito, che Demian sia diverso da quell’uomo sognato e forse anche spaventata dal fatto di poter trovare davvero l’amore, una volta che le condizioni di salute di Demian sono migliorate, fugge di nuovo, e se ne torna a Torino. Qui, però, non sente che le cose migliorino, anzi, si sente sempre più scombussolata, e decide pertanto di iniziare un percorso con uno psicologo per cercare il suo equilibrio interiore e affrontare finalmente le cose senza fuggire, come, invece, è solita e grazie anche a questo, capisce che, forse, è il caso di provare a investire in quella storia, e così ricontatta Demian…

Non so come finisce, perchè mi mancano gli ultimi due capitoli, quindi vi lascio il tutto in sospeso. Il libro nel complesso mi è piaciuto, ci sono molte frasi belle, anche se a volte, mi sono risultate intrecciate (alcune le ho dovute rileggere più volte, in certi casi sembra che le riflessioni prendano il sopravvento sulla trama) o un pochetto ricamate, in quanto probabilmente risulterebbero un po’ smielate se pronunciate realmente, ma fatto sta che alcune sono proprio affascinanti e profonde, con metafore e accostamenti che mi sono piaciuti molto. Voi lo avete letto? Se volete lasciate un vostro parere! 🙂

Buon fine settimana e, come sempre, buone letture a tutti!  😉

 

Incontri di carta: incuriosita da molte frasi e aforismi firmati da questo scrittore che mi passavano spesso davanti sui social network, ho voluto leggere qualcosa in più, e ho acquistato il libro.

 

Info: Titolo – La luna blu; Autore –  Massimo Bisotti; Editore – Ultra novel; Pagine – 188; Prezzo – 14 €.

Annunci

6 pensieri su “Venerdì del libro – La luna blu di M. Bisotti

  1. A dire il vero non amo i libri prettamente d’amore, ma i libri un pò “smielati” se non esagerano in questo senso possono coinvolgermi. Magari poi potrai raccontarci se il finale ti ha dato soddisfazione (senza svelare i particolari, eh!)
    Un bacio!

    • Ciao Maris, grazie per esser passata! Il finale non mi è dispiaciuto, anche perchè in un momento mi ha fatto sorgere il dubbio che prendesse un’altra piega, ma anche lì si ritrovano un po’ di riflessioni. Un abbraccio, ciao ciao! 🙂

    • Ciao Maris, grazie di esser passata! Il finale non mi é dispiaciuto, anche perché in un momento mi sono sorti dubbi che la storia prendesse un’altra piega. Anche lì, però, per informazione, si trovano frasi e riflessioni. A presto, un abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...