Mancanze

Riflettevo poco fa su quanti tipi di mancanze esistano, sulle carenze di determinati elementi (fisici e astratti), sentimenti, sensazioni, propositi, impegni…

Le mancanze sono presenti un po’ nella vita di tutti, per chi un tipo per chi un altro, perchè nessuno è perfetto, oltre le mancanze che si affacciano quando si realizza o si fanno i conti con il fatto che non si ha qualcosa. Ci sono mancanze che pesano maggiormente, altre sono più leggere, mentre ci sono altre di cui, invece, non ce ne rendiamo conto o facciamo finta di soffocarle dedicandoci ad altro o indirizzando pensieri ed energie verso altri bersagli, senza necessariamente centrarli…

Esistono mancanze che ci fanno arrabbiare, che ci fanno rimanere delusi, che ci fanno sentire abbattuti, altre ci danno la spinta per reagire e per cercare di fare del nostro meglio, altre, invece, sono mancanze verso le quali non possiamo fare nulla e rimaniamo come impotenti nella nostra condizione di uomini accompagnati da interrogativi.

Mancanze di delicatezza, di tatto, di sensibilità, di umorismo, di coraggio, di sincerità, di speranza, di slancio, di fede, di simpatia, di collaborazione, di onestà, di generosità, di affetto, di amicizia, di stima, di autostima, di sorrisi, di sogni, di naturalezza, di amore, di forza, di felicità, di gioia, di ottimismo, di semplicità, di spontaneità, di allegria, di coerenza, di fiducia, di pazienza, di creatività, di personalità, di ironia, di originalità, di bontà, di educazione, di rispetto, di iniziativa, di idee…esiste una lista pressoché infinita di mancanze, a seconda di quello che le persone provano o di quello con cui si vanno a scontrare in se stesse o in coloro che le circondano.

Le mancanze portano a galla alcune cose, fanno salire malinconie, fanno riflettere, ma non è detto, tutto dipende un po’ anche dal punto di vista: ci possono essere mancanze che, invece, provocano gioia o sollievo, chi lo sa?

In ogni caso le mancanze mettono in risalto la nostra umanità, il mettersì in rapporto, e a volte in discussione, con certi aspetti che vorremmo avere o incontrare, con delle aspettative che ci facciamo su noi e sugli altri, che poi se vengono disattese creano sempre un certo magone, un po’ di tristezza.

E allora che fare quando ci si trova di fronte a una mancanza di qualunque tipo essa sia? Forse fermarsi un attimo ad ascoltare quello che sorge nel nostro animo, prenderne atto, senza però farsi immobilizzare o sopraffare da questo. In fin dei conti ci sono anche tante presenze nella vita, non solo mancanze, no? 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...